Il Viaggio


Penso sia difficile trovare le parole per descrivere con estrema precisione un qualsiasi viaggio che ognuno di noi ha vissuto; è ancor più difficile quando il viaggio è riferito alla propria Fede.

É il caso del mio pellegrinaggio in Terra Santa, la terra in cui è nato, morto e risorto Gesù Cristo. Ho avuto la fortuna di visitare questa regione la scorsa estate; ho affrontato il viaggio con la mia fidanzata, alcuni cari amici ed altri giovani provenienti da diversi paesi della provincia di Brescia. Insieme abbiamo percorso e toccato i principali luoghi Santi per i Cristiani.

Un’esperienza di sette giorni, pochi forse per godere al meglio di questi favolosi posti, ma abbastanza per riportare a casa delle sensazioni ed emozioni che rimarranno indelebili dentro di me. Fin dai primi giorni mi sono “scontrato” con luoghi dai nomi familiari che si sono mostrati con un volto ed una forma inaspettata. Partendo da Betlemme con la visita alla grotta della natività, raggiunta a piedi ripercorrendo la strada fatta dai Re Magi, abbiamo continuato sui passi di Gesù rivivendo la Via Crucis per i vicoli dei suq di Gerusalemme; molto toccanti sono stati la visita al Santo Sepolcro, la salita al Getsemani, l’approdo a Cafarnao sul lago di Tiberiade, la faticosa camminata per raggiungere la cima del Monte Tabor e la giornata vissuta a Nazareth. Non sono mancati dei momenti di svago e divertimento, uno su tutti il bagno nel Mar Morto.

L’esperienza più suggestiva però, è stata senza dubbio la traversata del deserto, che ci ha condotti a Gerico nell’ultimo giorno del nostro pellegrinaggio; abbiamo camminato in silenzio ed è stato questo il momento che mi ha permesso di fare ordine tra tutti gli stimoli ricevuti nei giorni precedenti; in quei momenti mi sono sentito vicino a Gesù come non mai.

Porterò sempre con me le parole ed i volti pieni di Fede dei testimoni che abbiamo incontrato in questa Terra e che ci hanno regalato i racconti delle loro esperienze.

Il cammino ovviamente non finisce qui; il rientro a casa mi ha fatto capire quanto un pellegrinaggio in Terra Santa continui nella vita di ogni giorno e nella Parola di Dio che ascolto ogni domenica durante la Messa.

Questi sono i motivi per il quale un viaggio come questo rimarrà per me “IL VIAGGIO”.

IL VIAGGIO CONTINUA

Luca

 

P.S.: Grazie a Cristiano per avermi dato modo di condividere sul suo diario questo mio racconto.

3 Commenti

  1. Marco pani

    Un bel racconto .. Pre un esperienza sicuramente unica…!
    Un saluto… Marco ☺

  2. Erica

    Penso che questo racconto sia veramente molto interessante da leggere e da condividere tutti insieme.

  3. Erica

    Anch’io penso che questo sia un racconto molto interessante da leggere e da condividere tutti insieme. Bravo Luca.

Leave a Reply