21GRAMMIDIME

È come stare delicatamente seduto al centro di una stanza.

Gambe incrociate e occhi chiusi, le mani appoggiate sulle gambe e non c’è bisogno di altro. Tutto è in equilibrio.

Ogni spazio buio è accarezzato dalla bellezza della luce, di cui si riesce a percepire il calore. Si stringe in un abbraccio eterno e non si può far altro che abbandonarsi alla gioia.



Partiamo da lontano indifesi e impauriti. Un passo dopo l’altro si cresce e si aggiungono cose, talvolta inutili, a quella stanza che un giorno appare alla vista disadorna.

Piroettiamo e rimbalziamo sulle sue pareti e ogni tanto appoggiamo la mano sulla maniglia della porta. Spingiamo e usciamo spesso per vivere il luccichio che guardiamo da dentro, ma ci accorgiamo spesso, che la realtà di quelle luci è invece un labirinto di strade confuse che ci fanno perdere la via del ritorno. Viviamo la fatica delle scelte, l’imbarazzo e le insicurezze delle nostre singolarità, le nostre idee disattese, i nostri progetti fasulli. Fatica e poi fatica ma non abbiamo mai comprato una sedia. Lei comunque ci aspetta.


  • White YouTube Icon
  • White Facebook Icon
  • White Instagram Icon

© 2020 Cristiano Turato